Ambientalibri 2013 – Festival di letteratura ambientale

Volantino_A5_fronte

Un festival, una rassegna di autori e divulgatori scientifici, per imparare a conoscere il Pianeta e rispettarlo.
Il programma del 2013 prevede un fine settimana lungo, dal 18 al 20 ottobre, tanti autori, moderatori, giornalisti dal mondo dell’ambientalismo e della scienza.
Di seguito il programma completo dell’evento.

Un appuntamento così, non si può perdere!

Venerdì 18 ottobre
Ore 17-19 MUSEO DI STORIA NATURALE
Tavola rotonda e presentazioni di testi sulla Greeneconomy.
“Scienza al verde” Presentazione e discussione sul capitalismo verde e la comunicazione scientifica di questo argomento insieme al Dr. Giovanni Mazzitelli, fisico dell’INFN di Frascati e presidente dell’associazione Frascati Scienza e Valerio Rossi Albertini autore insieme a Mario Tozzi del libro:
• ‘Il futuro dell’energia’ (ed. Ambiente)

Giovanni Mazzitelli è primo ricercatore presso i Laboratori Nazionali di Frascati (INFN), uno dei più importanti poli di ricerca tecnologica d’Europa. Si occupa di fisica delle alte energie e di acceleratori di particelle. È inoltre presidente dell’associazione Frascati Scienza, che raggruppa tutti gli enti di ricerca dello stesso polo tecnologico. Come dal suo blog: «Fin da studente mi sono sempre interessato alla comunicazione e divulgazione della scienza che mi hanno spinto a fondare l’associazione Frascati Scienza e organizzare la Notte Europea dei Ricercatori e la Settimana della Scienza di Frascati».

Valerio Rossi-Albertini è laureato in fisica, dottore in scienza dei materiali e attualmente lavora come ricercatore del CNR e responsabile della commessa “Fotonica di raggi X” e del laboratorio di spettroscopia di raggi X presso l’area tecnologica dell’Università di Tor Vergata. Dal 2005 il suo laboratorio diventa uno tra i maggiori centri pubblici per gli studi con i raggi X d’Italia. È responsabile delle attività applicative in ambito fisico, chimico, ingegneristico, medico e farmacologico del Laser a elettroni liberi “SPARC”, realizzato nei Laboratori Nazionali di Frascati dell’INFN. È uno dei sei membri del comitato ESS-Italia, che coordina le attività congiunte di CNR, INFN e Sincrotrone di Trieste per la costruzione della nuova sorgente europea di neutroni (European Spallation Source) a Lund, Svezia. Ha fatto sua la battaglia per la “consapevolezza energetica”, attraverso un manifesto dell’ecologismo innovativo.
In Il futuro dell’energia Valerio Rossi-Albertini e Mario Tozzi aprono ai lettori le porte delle nuove tecnologie in campo energetico, che rappresentano le nuove frontiere della ricerca, dando una speranza anche sul futuro economico del Bel Paese.

Ore 21-23 MUSEO DI STORIA NATURALE
L’associazione ‘Salviamo Wirikuta’ presenta la difficile situazione che stanno vivendo le popolazioni autoctone messicane sottolineando l’importanza della salvaguardia della biodiversità sia naturale che culturale.
Presenta e modera il direttore del Museo di Storia Naturale Stefano Mazzotti
• ‘La sciamana del deserto’ di Dona Maria
• Intervento della delegazione wirrarika
• Lo scrittore Gianfranco Narciso racconterà il suo anno vissuto nel deserto messicano

Incontro dedicato all’associazione e all’importanza del proprio territorio, della tutela dello stesso e della sua biodiversità.

L’associazione “Salviamo Wirikuta” è un insieme di persone che in tutta Italia si impegnano a favore della salvaguardia del sito sacro di Wirikuta, nella Sierra del Catorce in Messico. La zona rappresenta il più importante centro cerimoniale degli indigeni Wixárika (detti anche Huichol): da secoli Wirikuta è oggetto di pellegrinaggi e venerazione oltre ad avere un enorme valore culturale e naturalistico. Dal 1988 la regione fa parte della Rete Mondiale dei Luoghi Sacri Naturali dell’Unesco, è una riserva protetta dallo Stato messicano e si colloca al primo posto nell’emisfero occidentale per la sua biodiversità. Oggi questo territorio, insieme alla tradizione culturale e spirituale del popolo Wixarikà (Huichol), è gravemente minacciato da concessioni minerarie e dall’incessante attività di imprese agro-industriali di pomodori che stanno occupando (con l’appoggio delle autorità!) terreni all’interno della Riserva.

Sabato 19 ottobre 2013
Ore 10-13 MUSEO DI STORIA NATURALE
Tavola rotonda e presentazioni di testi sul tema dei rifiuti.
Modera e presenta la tavola rotonda Nello Trocchia, blogger e giornalista ambientale de “Il fatto quotidiano” e autore del libro ‘Roma come Napoli’.
• ‘Corpi di scarto’ di Bucciarelli (ed. Ambiente);
• ‘Solo fango’ di Narciso (ed. Ambiente);
• ‘Il rifiuto del Sud’ di Iervolino (De Girolamo editore).

Storie “sporche”, che parlano di crolli di discariche, vite consumate ai bordi di una discarica, documenti reali sulla criminalità ambientale, romanzi crudi e spesso troppo veri per essere raccontati. L’incontro prevede le presentazioni dei tre testi ad opera degli autori ed una tavola rotonda che possa stimolare il dibattito tra gli autori, esperti delle tematiche ambientali legate al problema dei rifiuti e dello spreco di territorio, e il pubblico con la moderazione del noto giornalista e blogger de “Il fatto quotidiano” Nello Trocchia.

Nello Trocchia si presenta da solo, con le sue stesse parole di giovane autore e giornalista: « Sono nato, nel 1982, a Nola, comune in provincia di Napoli, terra natia di Giordano Bruno. Nel tempo Nola è diventato uno dei lati del triangolo della morte secondo la definizione della rivista The Lancet Oncology. Così tradisco uno degli argomenti di cui mi occupo da tempo: la questione rifiuti. Tema al quale ho dedicato due libri, La Peste scritto con Tommaso Sodano nel quale raccontiamo il disastro rifiuti in Campania e Roma come Napoli, scritto con Bonaccorsi e Sina, sul grande affare rifiuti nel Lazio».

Elisabetta Bucciarelli vive e lavora a Milano. Ha scritto per il teatro, la televisione e il cinema. Tra i suoi romanzi: Dalla parte del torto (Mursia), Femmina de luxe (Perdisa Pop), Io ti perdono (ColoradoNoir / Kowalski, vincitore del Premio Fedeli) e Ti voglio credere (ColoradoNoir / Kowalski). Collabora con la Rai e si occupa di approfondimento culturale per Booksweb.tv. Vincitrice del Premio Scerbanenco 2010.
Corpi di scarto, il romanzo noir presentato durante la rassegna Ambientalibri è dedicato alle vite ai confini dell’umano, ai bordi di una discarica, che fa da sfondo alle vicende dei protagonisti.

Massimiliano Iervolino nasce a Salerno il 04/01/1975. Nel 2004 consegue presso l’Università di Roma la Sapienza, la laurea in Chimica Industriale con indirizzo Chimica Fisica delle alte temperature. Dal 2010 a marzo del 2013 ha lavorato alla Regione Lazio presso il gruppo della Lista Bonino-Pannella, occupandosi principalmente di rifiuti e sanità. Durante lo stesso periodo ha collaborato anche con l’On. Elisabetta Zamparutti (Pd), occupandosi dello studio e della proposta emendativa dei decreti legge in materia di rifiuti solidi urbani. Nello specifico intervenendo sui casi della provincia di Napoli e di quella di Roma. In data 07/02/2011 ha elaborato ed inviato alla Commissione europea un report dettagliato contro il Piano rifiuti della Regione Lazio. Nel luglio del 2011 ha pubblicato, insieme alla giornalista Paola Alagia, un saggio dal titolo: “Con le mani nella monnezza. I disastri della partitocrazia. Il caso Malagrotta: l’ottavo colle di Roma”. Prefazione di Gian Antonio Stella. (Reality Book) Nel 2012 ha condotto su Radio Radicale la trasmissione “Il rifiuto del sud”. Ha scritto editoriali ed articoli per i quotidiani: Europa, Paese Sera e Notizie Radicali. Esperto di problematiche inerenti al ciclo dei rifiuti solidi urbani, in particolare di territori come il Lazio, la Campania, la Calabria e la Sicilia.
Nel libro Il rifiuto del Sud racconta di storie di criminalità politica e controllo del consenso nel campo dei rifiuti italiani. Storie vere che accomunano Sicilia, Campania e Calabria.

Giancarlo Narciso, conosciuto anche con lo pseudonimo di Jack Morisco è uno scrittore italiano appassionato di viaggi. Ha compiuto più volte il giro del mondo, stabilendosi di volta in volta a Tokyo, Kuwait City, San Francisco, Città del Messico e Singapore, svolgendo i lavori più disparati. Vive attualmente tra Riva del Garda e l’isola di Lombok, in Indonesia. Ha vissuto un anno a contatto con le popolazioni della riserva sacra naturale di Wirikuta. Nel 2002 inizia la serie di romanzi di spionaggio sulla spia Banshee per la collana Segretissimo di Mondadori. Tra i suoi romanzi ricordiamo: Sankhara (Fazi, 2002), Singapore Sling (Fazi, 2003, con cui ha vinto il Premio Tedeschi) e Le zanzare di Zanzibar (Fazi, 2004). Nel 2006 ha vinto il Premio Scerbanenco con Incontro a Daunanda (Dario Flaccovio Editore).
Il suo romanzo Solo fango narra di un’indagine poliziesca che vede al centro degli omicidi un gruppo di ambietalisti e una discarica in Trentino, in procinto di crollare e travolgere le città che la circondano. Politica corrotta e criminalità ambientale stanno al centro di questo romanzo, così come della discussione proposta nel dibattito.

Ore 15,00-18,00 ORTO BOTANICO ? dedicato a bambini e ragazzi dai 5 ai 14 anni
Incontro diviso in due parti: sulle possibilità di avventura anche all’interno degli spazi urbani, per conoscere la natura da piccoli esploratori, e su come è fatto il nostro pianeta e dell’importanza della sua tutela.
Presenta Federica Manzoli ricercatrice ed esperta di comunicazione.
Al termine della presentazione visita guidata all’Orto Botanico con il personale dell’Università di Ferrara
• ‘Avventure e scoperte in giardino’ di Vitale-Brovarone e De Luigi (Scienza Express).
• ‘Domitilla. SOS operazione Terra’ di Pasotti (Scienza Express).

Sensibilizzare i giovani cittadini del futuro e la loro creatività e fantasia nell’ambito ambientale, è compito di questi incontri e della visita guidata all’orto botanico gestito dall’Università di Ferrara.

Federica Manzoli è ricercatrice sociale e di comunicazione. Si occupa di comunicazione del rischio specializzata nella comunicazione all’infanzia e ai giovani. Scrive libri di divulgazione scientifica per bambini ed è appassionata di ambiente.

Marta Vitale-Brovarone disegna giardini pubblici e privati in Piemonte e non solo: tra le sue realizzazioni, parchi progettati con i bambini e aree ricreative. Lavora a stretto contatto con il mondo della scuola e delle famiglie. Tra i suoi progetti ci sono giardini creati e pensati con le scuole, orti in città, percorsi immersi nella natura per piccoli naturalisti e per famiglie. Collabora con le biblioteche con incontri, letture animate e laboratori per portare la natura anche… tra i libri! Scrive per la rivista Giovani genitori, con una rubrica green e con servizi che spaziano dalla natura, al turismo, suggerendo percorsi ed idee per le giovani famiglie.
Il suo libro Avventure e scoperte in giardino, scritto a quattro mani con Rosita De Luigi è un laboratorio per giocare e crescere attraverso il racconto gli stimoli della natura intorno a noi, anche in città.

Jacopo Pasotti è comunicatore scientifico e giornalista, dopo aver studiato comunicazione scientifica in Australia, ha lavorato come ricercatore in geografia fisica per circa dieci anni, ospite di accademie in Romania, Belgio, Svizzera, Israele e Italia. Dal 2004 si occupa di comunicazione scientifica (insegna al Politecnico di Zurigo) e di giornalismo scientifico (Espresso, Repubblica, National Geographic, GEO, Il Sole 24 Ore, La Rivista del CAI). Ha vinto la decima edizione del premio Piero Piazzano per il giornalismo scientifico (2011) e il Primo Premio Internacional de Periodismo Ambiental Casa Mediterraneo (2010). Sposato, ha due bambini e vive attualmente in Svizzera, a Basilea. Fa parte della associazione italiana Science Writers in Italy.
Il suo libro per bambini Domitilla, SOS operazione Terra racconta ai ragazzi di elementari e medie, come è fatta la Madre Terra, perché è necessario tutelarla e salvarla, grazie ad una “medicina” magica.

Ore 21.30 SALA DELLA MUSICA
Letture dal testo teatrale ‘Miles gloriosus’ sull’uranio impoverito di Antonello Taurino (Scienza Express). Presenta il Prof. Giovanni Mazzitelli, fisico dell’INFN di Frascati e presidente dell’associazione Frascati Scienza.

Antonello Taurino partecipa dal 2003 a Zelig con “Il Clerico Vagante” e “Il Teatro senza Conflitto” e “I mestieri più stupidi del mondo”, ma si diverte anche a fare il docente nelle medie e in corsi di teatro. In tournèe dal 2008 con il suo recital comico “Comedian” (in versione ridotta e tradotta, anche un po’ la Svizzera e New York), ha vinto il Festival del Cabaret di Aversa e il “Premio della Critica” in quelli di Gallarate e Martina Franca. Fa parte dei “Comici Associati” e di “Democomica”, gruppo milanese con cui dirige e recita nel progetto MONTY PYTHON’S NIGHT.
Il libro che presenta alla rassegna Ambientalibri 2013 si intitola Miles gloriosus ed è un’opera teatrale che tratta dell’uranio impoverito e dei problemi che causa ai soldati, nato da un’inchiesta svolta in due anni, il testo riporta il titolo di una commedia di Plauto e che significa “il soldato milalntatore”. Durante la serata di presentazione, letture dall’opera, che ha la prefazione della compianta Franca Rame.

Domenica 20 ottobre 2013
Ore 10-13 MUSEO STORIA NATURALE
Presentazione e dibattito sui temi della comunicazione del rischio, del rischio percepito e di come si rielabora un’esperienza come il terremoto vissuto lo scorso anno in Emilia.
Presenta e modera Federica Manzoli
• ‘Quando la terra trema. Sopravvivenza, emozioni e scienza tra Fukushima e l’Emilia’ di Gambale e Spertino (Scienza Express);
• ‘Guida alle leggende sul clima che cambia’ di Caserini (ed. Ambiente).

Franco Gambale, direttore dell’Istituto di Biofisica del Consiglio Nazionale delle Ricerche, ricercatore e divulgatore scientifico, ha vissuto e viaggiato per lavoro e per diletto in moltissimi paesi, dagli Stati Uniti al Giappone.

Marilena Spertino ama i grandi classici di scuola anglosassone, la musica, i viaggi. Scrive con attenzione ai sentimenti e ai rapporti tra le persone: quelle che ha incontrato in un’avventura straordinaria.
Il loro reportage, scritto a quattro mani, si intitola Quando la terra trema, sopravvivenza, emozioni e scienza tra Fukushima e l’Emilia. I due autori, coppia anche nella vita, erano presenti durante lo tsunami in Giappone e lo scoppio della centrale nucleare di Fukushima.

Stefano Caserini docente di Fenomeni di inquinamento al Politecnico di Milano, svolge da anni attività di ricerca nel settore dell’inquinamento dell’aria e dei cambiamenti climatici. È consulente di enti pubblici e privati per la redazione degli inventari delle emissioni in atmosfera e per l’impostazione delle politiche di mitigazione. È uno dei fondatori del blog Climalteranti.it e ha pubblicato nel 2008 A qualcuno piace caldo (Edizioni Ambiente).
Il testo Guida alle leggende del clima che cambia è una summa della sua esperienza nel campo del climate change e dei miti da sfatare in questo ambito. Come cambia il clima? Perché? Il dibattito è aperto.

Scarica il flyer Ambientalibri